Il fondamentalismo si nutre dell’antagonismo all’Occidente

Martedì 23 febbraio 2016
http://www.marcoorioles.it/wp-content/uploads/2016/02/FB_IMG_1456216198911.jpg

Che il fondamentalismo islamico sia una reazione alla modernità e soprattutto alla sua versione occidentale è cosa nota. Questa constatazione ci aiuta ad interpretare la condotta di molti musulmani di casa nostra, che sono ossessionati dalla necessità di distinguersi da noi, considerati “miscredenti”, e desiderano dunque vivere in enclaves,  fisiche e morali, con gli scambi con l’esterno ridotti al minimo.

Un esempio di questa sindrome l’ho constatato ora ora in un post della pagina Facebook “Islam Italia”, che cerca da tempo di irregimentare i musulmani italiani allontanandoli dalle tentazioni e suscitando inimicizia nei confronti degli “sviati”. Il post in questione riguarda un argomento rovente: il make-up delle donne.  Lo riporto qui sotto per intero ma non prima di estrapolare alcuni elementi.

È consentito, chiede il post, l’uso del make-up o della cipria? Naturalmente no, anche se le donne indossassero il velo. Spiegazione? “…poichè in verità questo è imitare i miscredenti”. La parola make-up infatti “esprime un ornamento per le donne ribelli e disobbedienti dell’Europa (….) Quindi non è permesso alla donna”. Pertanto “ricordiamo ai tutori di tali donne – come un padre o un marito o un fratello (…) che il Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) ha detto: “Ognuno di voi è un pastore ed ognuno di voi è responsabile per il suo gregge”. Quindi tu, marito della donna, non è permesso che tu consenta a lei di uscire in questa maniera che mette alla prova gli uomini di mezza età, per non parlare dei giovani uomini!

 

**********

UN CONSIGIO ALLE NOSTRE SORELLE

DONNE E MAKE-UP (trucco)

بسم الله الرحمن الرحيم

Domanda: è permesso per le donne usare il make-up (trucco) e la cipria sul viso?

Shaykh al-Albani (rahimahullah): non è permesso fintanto che quella è tra le abitudini dei miscredenti, poichè in verità questo è imitare (i miscredenti), che è stato proibito in più di un hadith.

[Shaykh al-Albani – da “Silsilat ul-huda wa nur”, registrazione n° 97]

Domanda 3: è permesso alla donna mettere il make-up (trucco) se lascia casa sua indossando il hijab?

Shaykh al-Albani (rahimahullah): non è permesso alla donna che non indossa il hijab, figuriamoci a quella che indossa il hijab, usare il make-up dei miscredenti, il make-up dei ribelli e dei disobbedienti (ad Allah). Quando siete venuti a conoscenza di qualche ornamento femminile chiamato con un nome per il quale Allah non ha dato alcuna autorità: make-up? Questa è una parola che non conosciamo, noi e nemmeno i vostri antenati di prima. Piuttosto, è una parola straniera che esprime un ornamento per le donne ribelli e disobbedienti dell’Europa; e le nostre donne -tranne quelle che Allah protegge- purtroppo imitano decorando se stesse con questo ornamento dal quale la società Islamica è stata colpita, vale a dire il make-up. Quindi non è permesso alla donna. E questa realtà è una delle strane ironie: per strada vediamo una donna che indossa un hijab decente (ma) non dico il hijab Islamicamente legiferato;si lega ciò che viene chiamato “ishārb” -o khimar che è la corretta parola Araba- che copre i suoi capelli, il suo collo e così via; ma indossa la cipria e il rossetto. Questo (indossare il hijab) è contro questo (indossare il make-up): due contraddizioni, due questioni in conflitto che non vanno insieme. Qual è il motivo (per questo tipo di evento)? E’ una delle due cose: o l’ignoranza e la noncuranza della sentenza Islamicamente legiferata, oppure è dovuto al fatto che la donna segue i sussurri di Shaytan. Pertanto, prima di tutto ricordiamo alle donne che soffrono di questo make-up. Poi, in secondo luogo, ricordiamo ai tutori di tali donne – come un padre o un marito o un fratello, dovuto al fatto che il Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) ha detto: “Ognuno di voi è un pastore ed ognuno di voi è responsabile per il suo gregge” [1] alla fine del hadith. Così, il proverbio Arabo o generale afferma: “Il cavallo è del cavaliere.” Quindi tu, marito della donna, non è permesso che tu consenta a lei di uscire in questa maniera che mette alla prova gli uomini di mezza età, per non parlare dei giovani uomini! E tu, o uomo, o padre, o fratello…si suppone tu sia molto geloso. Perchè? Perchè il Profeta (sallAllahu ‘alayhi wa sallam) era solito dire: “Un duyyūth non entra in Paradiso.” [2] Perchè? Chi è un duyyūth? Egli è colui che non guarda le sue donne con gelosia.

[1] Sahih al-Bukhari, 893
[2] Sahih al-Targhib, 2071

[Shaykh al-Albani – da “Silsilat ul-huda wa nur”, registrazione n° 697]