Il caso Friuli

Saggi
Pagine: 30
Data: 2008
Editore: Edizioni dell'Orso

In un convegno svoltosi nel 2006 presso l’Università degli Studi di Messina, esperti di tutto il paese hanno affrontato i temi del plurilinguismo nelle regioni d’Europa descrivendo le politiche adottate per tutelare questo elemento cardine dell’identità europea. Nel suo intervento, Orioles ha riferito il caso della lingua friulana, giacimento storico e motivo di orgoglio di un’intera popolazione che lotta da tempo per veder riconosciuto ai più alti livelli questo elemento cardine della propria identità. L’esito più tangibile di questa battaglia è stata l’adozione di misure legislative, nazionali e regionali, volte a promuovere l’uso della lingua friulana in vari ambiti pubblici, con l’obiettivo di allontanare il temuto scenario dell’estinzione. Il saggio descrive alcuni interventi realizzati dalle istituzioni e da altri organismi pubblici e privati per incentivare l’uso del friulano nelle attività amministrative e in quelle didattiche, nei flussi della comunicazione mediale e nella vita quotidiana. Particolare attenzione è dedicata ad una campagna lanciata dal Centro Interdipartimentale di ricerca sul friulano, che si è avvalsa di numerosi strumenti come le brochure, i manifesti e i messaggi radiofonici.